IL MODELLO ITALIANO PER LA SICUREZZA NEGLI STADI

2014-2015

La ricerca “Il modello italiano per la sicurezza negli stadi”, promossa dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e diretta da Nicola Ferrigni, si propone di studiare l’evoluzione del fenomeno della violenza negli stadi in seguito all’entrata in vigore della normativa in materia di sicurezza del 2007.

Quest’ultima viene infatti generalmente considerata come una sorta di spartiacque tra un approccio al problema della violenza negli stadi di natura emergenziale e repressiva, a un approccio del tutto diverso, che riconosce l’esigenza prioritaria di indirizzare la tutela legislativa a realizzare condizioni di tranquillità e regolarità per i frequentatori degli stadi.

Di qui dunque l’esigenza di comprendere se e come le nuove misure per la sicurezza abbiano avuto un impatto positivo rispetto, per esempio, al numero degli incontri con feriti, al numero dei feriti tra i civili e/o tra le Forze dell’Ordine, al numero dei daspo emessi. Tutto questo in un’ottica di moderna gestione dell’ordine pubblico, in cui la valutazione di impatto delle politiche pubbliche diventa momento strutturale e centrale delle attività finalizzate a garantire la sicurezza dei cittadini che partecipano alle manifestazioni sportive.

DIRETTORE SCIENTIFICO:

Nicola Ferrigni

PARTECIPANTI:

Laura Lupoli - Tirocinanti

PROMOTER:

Osservatorio Nazionale
sulle Manifestazioni Sportive