DALLA PERSECUZIONE ALLO STALKING.
DALLA DIFFICOLTÀ A IDENTIFICARSI AL FEMMINICIDIO

ROMA, 27-28 GENNAIO 2014

Lunedì 27 e martedì 28 gennaio 2014, il direttore di Link LAB Nicola Ferrigni ha partecipato come relatore alla conferenza “Dalla persecuzione allo stalking. Dalla difficoltà ad identificarsi al Femminicidio”, che si è tenuta presso la Link Campus University. Nel suo intervento, Ferrigni ha approfondito e analizzato i dati relativi alla diffusione del fenomeno nel nostro Paese.

All’evento, finalizzato all’approfondimento degli aspetti clinico-investigativi e storico-giuridici legati al reato del femminicidio, sono intervenuti autorevoli esponenti del mondo istituzionale, accademico e giuridico.

I lavori sono stati aperti dal prof. Vincenzo Scotti, presidente della Link Campus University, e da Pasquale Russo, direttore generale dell’Ateneo. Tra gli illustri relatori Anna Maria Giannini, professore ordinario di Psicologia de La Sapienza, Giovanni Cuomo, direttore Centrale di Sanità della Polizia di Stato, Armando Angelucci, direttore del Centro di Neurologia e Psicologia Medica della Polizia di Stato, Imma Imperato, magistrato, Sabrina Lorenzo, magistrato, Felice Romano, Segretario Generale SIULP, Antonio Pignataro, Primo Dirigente Commissariato Viminale, Rossella Matarazzo, delegato alla Sicurezza di Roma Capitale, Anna Costanza Baldry dell’Università degli Studi di Napoli, Paolo Capri, Presidente Associazione Italiana Psicologia Giuridica. La sessione mattutina della Conferenza di lunedì 27 è stata coordinata da Emilia Costantini del «Corriere della Sera», quella pomeridiana dall’avvocato Roberto Mandolesi. I lavori di martedì 28 hanno invece visto come chair Virginia Zambrano, ordinario di Diritto Privato Comparato.