L’INFLUENZA DI TWITTER SUL NEWSMAKING SPORTIVO

2014

Nella galassia dell’informazione, da tempo il giornalismo politico e quello sportivo condividono molteplici e diverse caratteristiche: la partigianeria, la mediatizzazione, la popolarizzazione, la celebritization, per non dire di quella tendenza all’hybridization che oggi contraddistingue i fenomeni giornalistici e che prende forma a molteplici e diversi livelli, il più evidente dei quali riguarda la contaminazione tra i generi e la conseguente dilatazione dei confini della notizia specialistica.

Se oggi attori politici e campioni dello sport sono dunque notiziabili non solo per ciò che fanno nel contesto in cui si trovano a operare (per esempio: Parlamento vs campo di calcio), ma anche per tutto ciò che attiene al loro privato, le similitudini appaiono meno evidenti quando il discorso si sposta dall’ibridazione dei contenuti all’ibridazione delle fonti: laddove, infatti, i contenuti pubblicati dagli attori politici sui rispettivi profili social costituiscono fonti giornalistiche in grado di influenzare la notiziabilità, molto più dubbia appare l’effettiva notiziabilità dei tweet postati dagli atleti.

È su questo tema che si focalizza la ricerca diretta e realizzata da Marica Spalletta. Attraverso una media content analysis, la ricerca analizza la relazione tra i tweet postati da cinque atlete italiane (Carlotta Ferlito, Carolina Kostner, Federica Pellegrini, Flavia Pennetta, Valentina Vezzali) e la loro notiziabilità su tre quotidiani italiani («La Gazzetta dello Sport», «Corriere della Sera», «la Repubblica») con l’obiettivo è comprendere se e come i contenuti postati dalle atlete sui rispettivi profili Twitter influenzino il loro coverage giornalistico, così come accade nell’informazione politica, che appare oggi sempre più attenta (se non addirittura dipendente) a quanto gli attori politici scrivono sui social.

Dalla ricerca emerge come Twitter non costituisca una fonte per il giornalismo sportivo quando i contenuti postati dagli atleti hanno un carattere troppo istituzionale o troppo personale; per contro, il newsmaking risulta influenzato quando tali contenuti riescono a mescolare perfettamente la dimensione pubblica di campioni dello sport con quella privata. L’influenza di Twitter è altresì tanto più evidente quanto più i contenuti provengono da atleti fortemente carismatici, che il pubblico percepisce come opinion leader non solo nella disciplina che praticano, ma anche al di fuori della stessa o dello sport nel suo complesso.

DIRETTORE SCIENTIFICO:

Marica Spalletta

PROMOTER:

Link LAB

Influenza-di-Twitter-su-newsmaking-sportivo
ARTICOLO