FESTIVAL DELLA SOCIOLOGIA DI NARNI

11-12 OTTOBRE 2019

Venerdì 11 e sabato 12 ottobre si è svolta, a Narni, la quarta edizione del Festival della Sociologia, organizzato dall’Università di Perugia. Durante il Festival, che quest’anno ha riflettuto sul tema “Senso e direzioni di senso”, si sono alternati oltre sessanta eventi con l’obiettivo di stimolare un confronto su argomenti che stanno trasformando la nostra società e che animano il dibattito pubblico, quali sicurezza e conflitti sociali, rivoluzione digitale a scuola, immigrazione, terrorismo, fake news, radicalizzazione.

Link LAB, il Laboratorio di Ricerca Sociale della Link Campus University, ha partecipato anche quest’anno all’iniziativa con il suo coordinatore scientifico Marica Spalletta, relatrice nella tavola rotonda dedicata ai “Mediaterrorismi”. Nel corso del dibattito, sono stati presentati i risultati finali delle ricerche sulle “contro-narrazioni giornalistiche” e sugli effetti delle rappresentazioni mediali sugli stili di vita giovanili, realizzate nell’ambito del progetto di ricerca di interesse nazionale Media e terrorismi. L’impatto della comunicazione e delle reti digitali sull’insicurezza percepita.

«In questi ultimi anni i news media hanno sovente enfatizzato il rischio di attentati terroristici – ha spiegato Marica Spalletta nel corso del suo intervento – producendo effetti significativi sul comune senso di sicurezza. La psicosi da attentato, generata da una certa narrazione mediale sul terrorismo, diventa così un limite per la nostra società, al punto che poi ci si trova a dover fronteggiare situazioni estreme come quelle del “non attentato” di Torino 2017 . Un caso limite – ha concluso il coordinatore scientifico di Link LAB – che mostra chiaramente come oggi, citando ciò che Syrio Forel dice ad Arya Stark in Games of Thrones, “la paura uccide più della spada”».