LA COSTRUZIONE DELLA FIDUCIA

LA CONNESSIONE TRA #GOT E #PROTEOBRAINS

Alla vigilia di #ProteoBrains2019, la prof.ssa Marica Spalletta pone l'accento sul concetto di fiducia al centro della 5° puntata dell'ultima stagione di "Game of Thrones", in cui è bastato un suono di campane per ribaltare i rapporti di stima tra i personaggi. Daenerys, protagonista della puntata, sembra aver risposto alla domanda postagli tante volte dal suo consigliere Tyrion: che tipo di regina vorrà essere, amata o temuta?

Un sottile filo conduttore lega i protagonisti della serie ai giovani Proteo, e in particolare al loro rapporto con le Istituzioni e la reputazione di queste ultime. Come GOT dimostra, infatti, la reputazione è qualcosa che si costruisce in molto tempo (o stagioni, in questo caso), ma che può essere distrutta anche da un solo gesto. Alla luce di ciò le domande da porsi sono molteplici. Cosa chiedono i giovani alle Istituzioni? Come possono queste ultime costruire un rapporto di fiducia durevole con i giovani? E, in conclusione, le Istituzioni vogliono essere amate o temute?

A queste e altre domande si darà una risposta durante questa edizione di #ProteoBrains, in occasione della quale il prof. Nicola Ferrigni presenterà il nuovo identikit dei giovani studenti emerso dal 7° Rapporto di Ricerca dell'Osservatorio "Generazione Proteo".

Questo e molto altro nel corso della "due-giorni" di #ProteoBrains2019, dove a salire in cattedra saranno più di 200 studenti, che insieme a guest e ospiti d'eccezione si confronteranno su tematiche di grande attualità quali: politica, scuola, lavoro, università, ambiente, famiglia e diversità.