CORSO DI FORMAZIONE PER DIVERSITY SPORT MANAGER

21 OTTOBRE 2019

Lunedì 21 ottobre si è tenuta una nuova lezione del corso di formazione per Diversity Sport Manager, organizzato da Link LAB nell’ambito del progetto L’altra metà del calcio. Campagna informativa e di sensibilizzazione per la prevenzione degli stereotipi di genere nel calcio dilettantistico giovanile, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Pari Opportunità.

Un progetto di sensibilizzazione, informazione e comunicazione sul tema della violenza e degli stereotipi di genere, che coinvolge in modo pro-attivo e innovativo il settore del calcio dilettantistico giovanile proprio attraverso la formazione del Diversity Sport Manager, ovvero una figura professionale strategica nella promozione della parità di genere e nell’eliminazione del maschilismo.

Ospite della giornata formativa Massimo Mattei, dal 1989 Ispettore Antidoping e Funzionario dell’Ufficio Indagini della Federazione Italiana Giuoco Calcio, nonché docente per i corsi di formazione di Operatori di calcio Dilettanti del C.R. Lazio specificatamente sull’inclusione dei ragazzi diversamente abili. Durante la lezione, Mattei si è soffermato in particolare sulle quattro diverse funzioni dello sporteducativa per i valori che porta avanti, sociale contro l’intolleranza, il razzismo e la violenza di genere a favore dell’autostima e la pari dignità, sanitaria in quanto preserva la qualità dello sport, infine culturale perché migliora la comunicazione interna ed esterna della società.

Nel corso del suo intervento, Massimo Mattei ha parlato anche del bullismo che regna nel calcio dilettantistico e che, purtroppo, sta diventando un ostacolo pericoloso per la costruzione della cultura sportiva. «Oggi la nuova sfida – ha commentato concludendo Mattei – è il cyberbullismo, che sacrifica le libertà individuali per l’omologazione».

A seguire, un nuovo appuntamento del laboratorio teatrale a cura di Francesco D’Antonio e Edoardo Ciufoletti, nel corso del quale sono state simulate – anche a partire dalle esperienze personali dei frequentanti – situazioni di discriminazione e violenza di genere, con l’individuazione di possibili “vie di uscita”.

Il prossimo appuntamento formativo si terrà lunedì 28 ottobre.

 

Referente: Luca Orsini (l.orsini@unilink.it)