CORSO DI FORMAZIONE PER DIVERSITY SPORT MANAGER

17 GIUGNO 2019

Lunedì 17 giugno si è tenuto il nuovo appuntamento del corso di formazione per Diversity Sport Manager, il percorso didattico finalizzato a formare una figura professionale innovativa, in grado di lavorare al fianco delle società sportive per promuovere l’inclusione e contrastare le discriminazioni di genere nel calcio dilettantistico giovanile.

Il corso si inserisce all’interno del progetto “L’Altra Metà del Calcio. Campagna informativa e di sensibilizzazione per la prevenzione degli stereotipi di genere nel calcio dilettantistico giovanile”, realizzato da Link LAB e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Pari Opportunità, ed è pensato come programma integrato di sensibilizzazione, informazione e comunicazione sul tema della violenza e degli stereotipi di genere, proponendosi di coinvolgere in modo pro-attivo, originale e innovativo il settore del calcio dilettantistico giovanile e scolastico nella promozione della parità di genere e nell’eliminazione del maschilismo da questo settore.

La giornata formativa, come di consueto, è stata divisa in due momenti: durante la mattinata il linguista Alberto Maria Langella ha tenuto una lezione sul tema “Le parole della violenza - Discriminazione di genere e violenza nella repubblica sociale”, mentre nel pomeriggio il corso è continuato con il secondo appuntamento del laboratorio “Questioni di genere ai tempi dei social network”, a cura di Dario Fanara.

Il prossimo appuntamento del corso è fissata per lunedì 24 giugno con una giornata formativa dedicata al tema della "Discriminazione di genere e violenza nei video game", a cura di Marco Accordi Rickards e Micaela Romanini.

 

Referente: Luca Orsini (l.orsini@unilink.it)