Il Twitter coverage del Giubileo. Temi, toni, atteggiamenti

 

Avviata nel marzo del 2015 all’indomani dell’annuncio di Papa Francesco del Giubileo Straordinario della Misericordia, la ricerca si propone di studiare i processi di formazione dell’opinione pubblica sulla Rete attraverso il focus su un caso particolarmente significativo sia in senso assoluto (si tratta di uno dei più importanti eventi religiosi della Cristianità) che per i suoi risvolti politici, economici, sociali, culturali.

Il progetto è diretto da Nicola Ferrigni, ricercatore di Sociologia dei fenomeni politici e direttore di Link LAB, e Marica Spalletta, ricercatore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi e direttore dell’Osservatorio MediaPOP, e vi partecipa Laura Lupoli.

Da settembre 2016, la ricerca è parte delle attività dell’unita Link nell’ambito del progetto PRIN su “Media e terrorismi. L’impatto della comunicazione e delle reti digitali sull’insicurezza percepita”

La ricerca si focalizza in particolare su due aspetti. In primo luogo, l’approfondimento dei temi che entrano nel Twitter coverage del Giubileo che, a fronte della sua natura di grande cerimonia religiosa e mediale, sovente diventa spunto per parlare soprattutto di politica e politiche, sicurezza e terrorismo, economia, società e cultura. In secondo luogo, l’analisi degli atteggiamenti di cui sono espressione i diversi toni con cui i tweet vengono scritti, nonché l’apporto delle immagini alla costruzione del messaggio.

I risultati della prima fase della ricerca, focalizzata sul giorno dell’annuncio del Giubileo (13 marzo 2015), sono stati presentati al workshop internazionale su “Media and Religion”, organizzato dall’Università di Bucarest in collaborazione con l’omonimo standing group di ECREA.

La seconda fase della ricerca, che analizza invece i 100 giorni che hanno preceduto e seguito l’apertura della Porta Santa (8 dicembre 2015), è stata presentata al XXX Convegno della Società Italiana di Scienza Politica (SISP) e al convegno internazionale organizzato dalla Hellenic American University di Atene.

Una parte della ricerca, specificamente dedicata alla percezione della sicurezza nei 50 giorni che hanno preceduto l’apertura della Porta Santa, è stata presentata al convegno “L’arma della comunicazione”, organizzato dall’Università di Udine, e al convegno internazionale “Media and Fear” organizzato dall’Università di Lund.

utility_convegni

logo

logo_ritaglio-xxx-convegno-sisp

convegno_atene


UA-91244677-1